Il transetto

Ai lati del presbiterio quattro cappelle, anch’esse quadrangolari, si affacciano sul transetto, i cui bracci, originariamente a una sola campata con una volta a crociera, ora sono divisi da un’arcata rompitratta.

All’incrocio della navata centrale col transetto, sopra la volta si elevava, secondo l’uso cistercense, la torre campanaria che si suppone fosse molto alta e solenne a imitazione di quella di Chiaravalle Milanese, dai cui monaci questa abbazia fu fondata.

Nel braccio sinistro del transetto c’è la porta che conduce al cimitero dei monaci, ripristinato nell’anno 2000; nel braccio destro invece c’era una porta più piccola che immetteva nella sacrestia e più in alto c’è quella che conduce al dormitorio dei monaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *