Pilastri e peducci

Nei pilastri maggiori le semicolonne non partono dal pavimento ma all’altezza di circa mt. 2.50, da mensole o peducci di pietra a forma di cono rovesciato e si ergono addossate a larghe lesene nei cui angoli sono inserite le colonnine da cui partono i costoloni di volta di recente fattura. Nei pilastri intermedi invece la semicolonna si eleva da terra mozza fino all’altezza di 9 metri.

I quattro pilastri dell’ultima campata della navata centrale sono formati da possenti dadi murari lungo i quali si addossava il coro dei monaci, con ogni probabilità sono componenti originali di un primo nucleo della costruzione, come si rileva anche da altre chiese cistercensi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *