Riapre il chiostro

Sabato 29 settembre, alle ore 11, con una semplice cerimonia alla presenza dei dirigenti della Fondazione Giustiniani Bandini e del vicario generale della diocesi don Andrea Leonesi, verrà riaperto il chiostro dell’abbazia di Fiastra.

Chiuso la scorsa primavera a seguito della dichiarazione di inagibilità del complesso monastico per i danni inferti dalle scosse del sisma del 2016, grazie all’impegno della Fondazione Giustiniani Bandini sono stati eseguiti degli interventi di messa in sicurezza – descritti dall’ingegner Gianfranco Ruffini nel pezzo qui linkato – che ora consentiranno ai visitatori di percorrere tutto il chiostro.

Da esso sarà possibile tornare a guardare all’interno degli ambienti circostanti; torneranno quindi visibili – anche se non sarà possibile accedervi – la sala del capitolo e il refettorio dei conversi.

Torneranno ad essere accessibili ai visitatori anche il Museo del vino e la Sala delle oliere dov’è esposta la ricca collezione di reperti romani raccolta dai Giustiniani Bandini.

1 commento su “Riapre il chiostro”

  1. Una notizia buona, da salutare con favore, auspicando che sia preludio ad ulteriori riaperture ed al ritorno della comunità monastica cistercense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove